Sei in
Home > Microsoft & altri mondi > Hackintosh: come virtualizzare Mountain Lion sul proprio PC!

Hackintosh: come virtualizzare Mountain Lion sul proprio PC!

hackintosh logo

Volete provare Mac OS ma il vostro budget è estremamente limitato? Oppure volete vedere come funziona in previsione di un acquisto? Facile, virtualizziamo Mac OS sul nostro PC e vediamo come si comporta il sistema operativo di Apple in tutto il suo splendore. Certo, questo non è un vero è proprio Hackintosh, in quanto per farne uno vero bisognerebbe installare fisicamente sull’HDD del PC il sistema, ma per ora ci accontentiamo di una virtualizzazione. Il risultato sarà praticamente lo stesso!

La versatilità di una macchina virtuale rende questo tipo di esperimenti estremamente facile. A questo scopo utilizzeremo VMWare, che a mio avviso è il miglior tool per virtualizzare e la .iso di MacOS X creata da Niresh (un tizio con un progetto veramente ben piantato e funzionante che mira a fornire le .iso modificate in modo che siano compatibili con più PC possibili, oltre che ad una serie di tool, kernel, programmi ecc per il vostro futuro Hackintosh).

Nota: un esperimento di questo tipo richiede un PC di una certa potenza, non pensate che possa andare a segno su un PC del 2000 con Windows XP. Io ho testato il tutto su un Alienware M17X-R5 e va in modo eccelso.

Requisiti:

  • VMWare Workstation 10
  • VMware Unlocker (trovate a fine articolo)
  • Supporto alla virtualizzazione abilitato nel BIOS (VT-x oppure AMD-v)
  • Almeno 40GB di spazio su disco
  • ISO di Mac OS (trovate il link a fine articolo)
  • Darwin .iso per i VMWare tool

Per quanto riguarda VMWare Workstation, dovete cercarvelo su internet, in genere è un software a pagamento, a buon intenditor poche parole, idem per il file Darwin .iso

Procedimento – Sblocco di VMWare:

  1. Scaricate VMWare Unlocker
  2. Estraete l’ archivio
  3. Una volta estratto troverete varie cartelle, entrate in quella chiamata “Windows”
  4. Click destro su “install.cmd” ed eseguite come amministratore
  5. Si aprirà una schermata nera, aspettate che scompaia
  6. Fine

A questo punto quando aprirete VMWare per creare una nuova macchina virtuale vedrete tra i vari sistemi disponibili anche MacOS X.

Procedimento – Installazione OS X:

  1. Scaricatevi la iso di Niresh
  2. Aprite VMWare
  3. File > New virtual machine
  4. Selezionate “custom” (advanced mode)
  5. Selezionate Workstation 10
  6. Selezionate la .iso di MacOS
  7. Selezionate MacOS X e poco più sotto Mac OS X 10.8
  8. Ora date come numero di processori 2 e numero di core 2
  9. Selezionate quindi ALMENO 2GB di RAM
  10. Per il resto mantenete tutto di default
  11. A questo punto sul lato SX di VMWare comparirà la macchina appena creata, selezionatela, click destro e poi andate su Settings
  12. Andate alla voce “Display” e spuntate “Accelerate 3D Graphics”
  13. Spostatevi quindi nella tab “Options” e poi su “Advanced”
  14. Qui dovete impostare “input grabbed” su “high”
  15. Inoltre spuntate l’ opzione “Disable memory page trimming”
  16. Ora recatevi nella cartella dove è presente il file della macchina Virtuale (:\Program Files(x86)\Virtual_Machines\Mac OS X\Mac OS X.vmx)
  17. Cercate il file vmx, click destro e apritelo con il notepad
  18. Inserite questa riga a fine pagina: mainMem.useNamedFile = FALSE
  19. A questo punto fate partire pure la VM, iniziando cosi l’ installazione del sistema
  20. Dopo avere selezionato la lingua ecc arriverete al punto dove dovete selezionare l’ HDD.
  21. A questo punto nella barra in alto selezionate “Disk utility” e di seguito su “inizializza” (erase)
  22. Selezionate come formato “Mac OS X Extended Journaled” e come nome mettete pure “OS X”
  23. Quindi fate click su “inizializza” in basso a destra
  24. Selezionate quindi il nuovo HDD e procedete con l’ installazione seguendo le istruzioni a schermo
  25. Fine

Al primo avvio aspettate un momento ad utilizzarlo, infatti partirà l’ utility di Niresh per il repair dei permessi e dei moduli nel kernel.

VMWare tools:

Una volta installato il tutto montate tramite VMWare la .iso Darwin, la troverete quindi montata sulla scrivania. Apritela ed aprite il file di installazione (Install VMWare tools), seguite quindi la semplicissima procedura guidata che vi porterà all’ installazione dei tools e al riavvio della macchina.

Link e Download:

via
Hackintosh: come virtualizzare Mountain Lion sul proprio PC!, 5.0 out of 5 based on 3 ratings

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top