Sei in
Home > GNU/Linux > Come sostituire Photoshop con Gimp la variante open source

Come sostituire Photoshop con Gimp la variante open source

GimpQuesto programma è il corrispettivo open source del costosissimo Photoshop. GIMP, acronimo di GNU Image Manipulation Program, è un programma per la manipolazione di immagini in 3D, atto al fotoritocco, la composizione, la creazione di immagini e quant’altro. Qualcuno sostiene che non è alla stessa altezza, che non è semplice da utilizzare… non è per niente vero, provate a farci un giro! Ho un amico di settant’anni suonati, nel giro di un anno si è comprato un pc, vi abbiamo installato Linux, ed ora si sta divertendo come un matto a giocare con foto ed immagini varie, io gli ho dato il là e lui mi sta insegnando trucchi e segreti. Io personalmente non lo utilizzo a livello professionale ma chi è del mestiere può provarlo e renderci note le proprie impressioni.
Il programma è disponibile per sistemi Unix, Windows e Mac OS. Qui trovate la pagina dei download del sito ufficiale, qui la guida in italiano.
In Ubuntu si installa semplicemente con il solito

sudo apt-get install gimp

inoltre il pacchetto gimp-data-extras fornisce pennelli, tavolozze di colore e gradienti supplementari, mentre con il pacchetto gimp-help-it avete il supporto online in lingua italiana.
Buon divertimento a tutti e spero che condividiate in tanti le mie impressioni! 😉

Come sostituire Photoshop con Gimp la variante open source, 4.0 out of 5 based on 3 ratings

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top