Sei in
Home > GNU/Linux > Come connettersi in remoto al Raspberry Pi

Come connettersi in remoto al Raspberry Pi

Android-with-Raspberry-PiIl Raspberry (ma anche l’ Hackberry, la Cubieboard e tutte le altre schede) ha un enorme potenziale, ci si può fare davvero di tutto: c’è chi lo usa come server hosting, chi lo usa per controllare il processo di birrificazione, chi solo per eseguire dei test, media center, sistemi di videosorveglianza e tanto tanto altro. Oggi vediamo una delle funzioni fondamentali e molto utili per tutti quelli che hanno bisogno di tenere sotto controllo il Raspberry: connessione tramite protocollo SSH e VNC.

 

 

Requisiti:

  • Hackberry/Raspberry
  • Modulo WiFi/Cavo Eth (per i test)
  • Raspbian installato sulla MicroSD
  • Telefono con Android

Attivazione protocollo SSH:

  • Avviate Raspbian
  • Aprite il terminale e digitate: sudo raspi-config
  • Entrate in Advanced e selezionate SSH
  • Abilitate quindi la possibilità di connettervi via SSH
  • Fine

Procedimento – Connessione ad una Shell SSH:

  1. Scoprite l’ IP del vostro Raspberry, per farlo aprite il teminale e digitate: ifconfig
  2. A questo punto segnate l’ IP che vi verrà mostrato
  3. Scaricate “Server Auditor” dal PlayStore
  4. A questo punto avviatelo ed inserite IP, porta (di default è la 22), Username e Password di sistema.
  5. Già che ci siete selezionate “make favorite”
  6. Tappate su “connect now” e sarete connessi alla vostra shell SSH
  7. Fine

Procedimento – Installazione ed utilizzo di VNC:

  1. Aprite il terminale e digitate: sudo apt-get install tightvncserver
  2. Avviate il tool appena installato con: tightvncserver
  3. Settate quindi la password
  4. Fate partire il server digitando: vncserver :1 -geometry DIMENSIONExDIMENSIONE -depth 24. Sostituite ovviamente le dimensioni dello schermo
  5. Scaricate dal PlayStore VNC Viewer o Free bVNC Secure
  6. Apritela e settate l’ IP, la password, e settate la porta a 5901
  7. A questo punto dovreste vedere il sistema dal vostro telefono/tablet
  8. Fine

Ora per esempio tramite una prima connessione SSH potrete avviare VNC e successivamente controllare il dispositivo come se vi trovaste proprio li, anche a chilometri di distanza. Tutto questo, lo ripetiamo, anche su un Hackberry o su altre schede supportate.

 

 

Come connettersi in remoto al Raspberry Pi , 4.6 out of 5 based on 5 ratings

One thought on “Come connettersi in remoto al Raspberry Pi

  1. GD Star Rating
    loading...

    <>
    Bisogna far ripartire il server ad ogni riavvio?
    Non si può attivare automaticamente ad ogni riavvio?
    Grazie

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top