Sei in
Home > Gaming > Mass Effect 4: quel che c’è da sapere (rumor)

Mass Effect 4: quel che c’è da sapere (rumor)

mass effect 4

Il leak di informazioni in merito al quarto capitolo di Mass Effect sembra aver bruciato i tempi e ci ritroviamo oggi, aprile ormai inoltrato, con un corredo di news da fare invidia a qualsiasi anteprima.

Inaspettato? Sicuramente sì, da come ne parlavano alcuni insider era infatti palese che i primi dettagli su Mass Effect 4 sarebbero stati diffusi durante la sua presentazione ufficiale, in programma al prossimo E3. L’anteprima che andremo ad introdurre a breve è invece il risultato di un sondaggio proposto ad alcuni utenti selezionati nientemeno che dalla stessa Electronic Arts, pratica già promossa durante i mesi pre-uscita di Dragon Age Inquisition e che proprio per questo ci porta a discuterne anche in mancanza di una conferma (o smentita) da parte della società statunitense.

Cosa c’è da sapere?

Stando a quanto trapelato, Mass Effect 4 sarà ambientato nel Cluster Helius.

Il Cluster Helius è un sistema minore della Galassia Andromeda che gode di un’area quattro volte superiore a quella offerta dal terzo capitolo della serie. Grazie a recenti operazioni di avanscoperta sono state portate alla luce rovine di una civiltà perduta, quella dei Ramnant: dotati di una tecnologia senza eguali, ad essa è associata una fonte di potere inevitabilmente legata alla trama del gioco e, di conseguenza, al destino dell’umanità. Se la libera esplorazione è ciò che vi lega a Mass Effect, sarete contenti di sapere che per questo quarto capitolo si vocifera di ben 100 sistemi solari; se è invece la caratterizzazione del vostro personaggio a starvi a cuore, non mancano diversi epiloghi a seconda delle scelte intraprese durante l’avventura. Un gradito ritono è quello del Mako, novità inaspettata è invece l’inserimento di una modalità orda nella quale si potranno fronteggiare ondate di nemici. Per quanto riguarda il gameplay di base, poco cambia dai capitoli precedenti: in Mass Effect 4 l’esplorazione resta un punto chiave, tanto per la raccolta di informazioni quanto per il rifornimento di armi e materiali. L’equipaggio, ovviamente diversificato per abilità e tratti personali, conterà ben sette elementi. Viene inoltre fatto presente che la difesa di Cluster Helius ci accompagnerà per tutto il gioco, sebbene il metodo di approccio sia lasciato alle preferenze del giocatore: sarà infatti possibile respingere in prima persona le invasioni, fortificare le proprie unità difensive o contrattare con dei mercenari affinché si occupino di fare il lavoro sporco in nostra vece.

In attesa di conferme da parte di EA vi rimandiamo al prossimo update!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top