Sei in
Home > Gaming > Guild Wars 2: hype-explosion!

Guild Wars 2: hype-explosion!

C’è chi lo aspettava con ansia, chi l’ha scoperto da poco, chi sognava il momento del primo log-in.

Guild Wars 2 è finalmente tra noi e possiamo quindi tastare con mano i suoi criteri enunciati in fase di beta-testing come rivoluzionari, che avrebbero dato un nuovo tono alla marmaglia di MMORPG che infestano il web come un rapidissimo virus informatico. Il mondo di Tyria è stato reso disponibile con qualche giorno di anticipo ad alcuni fortunati, che hanno potuto anticipare i contenuti che questo titolo ha in serbo per i propri giocatori. Dopo un primo momento in cui si sono riscontrati problemi con il login (molto simile a quanto accaduto durante il lancio dei server per Diablo III), si parte proprio con qualcosa di familiare ad ogni giocatore: la schermata di creazione del proprio personaggio.

La quantità di razze e specializzazioni tra cui scegliere è notevole e rappresenta un buon punto di riflessione che vi porterà via diverse ore: ritroviamo alcuni aspetti ben noti ai giocatori di MMO, come il classico umano che rappresenta il guerriero bilanciato e la divisione tra melee e ranged attacker. In quest’ultima rientrano user di armi dalla lunga distanza ed incantatori, tra i quali spicca per versatilità l’Elementarista. Alta affinita magica, ottimo damage-cap.

Molti giocatori hanno constatato netti miglioramenti rispetto alla versione beta, in particolare per quanto riguarda il livello di risoluzione grafica ed il metodo in cui esso influsce sul sistema di gioco. Guild Wars 2 non necessita di un PC miracoloso per essere avviato, ma alcune zone potrebbero risultare ostiche per macchinari obsoleti e scendere anche sotto i fatidici 30 frame. Nulla di drammatico comunque: appena terminato il vostro giro di prova, potrete imbattervi da subito nella moltitudine di quest ed eventi con cadenza random che rappresentano una buona porzione del titolo e se da un lato presentano una quantità davvero limitata di bug ed errori, c’è da dire che la loro varietà copre al meglio ogni difetto rintracciabile.

Da non sottovalutare la sezione PvP, ampiamente curata per dare spazio anche alle dispute amichevoli tra i giocatori che, terminata la loro esperienza sul campo alla ricerca di oggetti rari e nuove abilità, vogliono provare qualcos’altro, qualcosa di più impegnativo e che li metta in diretta competizione con dei loro simili.

Il gioco risulta quindi vasto, coinvolgente e ricco di piccoli dettagli che fanno la gioia del perfezionista.

Se siete appassionati di MMORPG e volete provare qualcosa che non sia rilegato all’anonimo mondo dei free-to-play e web browser-games, Guild Wars 2 è sicuramente l’alternativa migliore che il periodo attuale ha in serbo per voi.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top