Sei in
Home > Android > Guide > Sviluppare un gioco per Android, ecco da dove partire

Sviluppare un gioco per Android, ecco da dove partire

Premetto che in questo piccolo articolo vorrei raccontare la mia personale esperienza nella scelta della strada da percorrere in caso vogliate iniziare l’avventura di programmare giochi/applicazioni per Android. Darò per scontato che se siete giunti fin qua e vi interessa l’argomento probabilmente conoscerete già Android a sufficienza da sapere che è basato su Linux e che in esso le applicazioni possono essere sviluppate in Java (o C++). Ciò che non sapete è da dove si può partire per scrivere un gioco con ogni probabilità, né tanto meno sapete quali strumenti vi possono venire in contro per aiutarvi in questa impresa.

Procediamo con ordine:

  1. Il primo passo è senza dubbio quello quello di scaricare ed installare l’Android SDK ufficiale, per farlo vi consiglio di seguire le istruzioni presenti sul sito ufficiale di google, al seguente indirizzo.
  2. Ora, dovrete scegliere con quale IDE volete sviluppare, la scelta è principalmente tra Eclipse, NetBeans o IntelliJ IDEA. Personalmente, sebbene li abbia provati tutti e tre ed ognuno ha i suoi pregi e difetti, non si può ignorare il fatto che Eclipse goda del supporto ufficiale da parte di Google e che quindi sia il più supportato e che fornisca il maggior numero di strumenti tra i tre per quanto riguardo l’utilizzo con Android. Dunque, vi consiglio di scaricare Eclipse Classic (P.S: non richiede neanche di esser installato, basta decomprimerlo in una cartella e via che è pronto all’uso).

Ora che avete i due principali strumenti di lavoro potreste già partire e sviluppare qualsiasi idea vi passi per la testa, in realtà, considerando che il nostro obiettivo è quello di sviluppare giochi, c’è ancora un’ultima scelta da fare: quale framework/game engine usare? La scelta che vi propongo è tra due strade, sebbene ne esistano tantissime altre, ma queste due si sono dimostrate le più complete: AndEngine e LibGDX. Ancora un volta, il mio parere del tutto personale, mi spinge a consigliarvi questa volta la via un po’ più “difficile”, ovvero l’utilizzo di LibGDX.
Prima di tutto, LibGDX non è un game engine (al contrario di AndEngine), è un framework: esso comprende tutti gli strumenti e le funzioni necessarie allo sviluppo di un gioco, ma non fornisce un motore grafico già bello che pronto. Quindi, perché scegliere loro? Semplicemente perché solo in questa maniera avrete il controllo totale su quello che volete fare: sviluppare un gioco è un lavoro lungo e “difficile” e richiede la conoscenza assoluta di ogni minima riga di codice che andrete a scrivere.
Inoltre esse sono le uniche librerie che vi permettono di fare la cosa più importante di tutte: testare ciò che state facendo dove volete, anche su PC. Cosa significa? Significa che il codice che andrete a scrivere funziona sì su Android, ma funziona anche su Windows/Linux che su HTML5 senza cambiare una sola riga di codice: come è possibile vi chiederete? Beh, questa è la magia di queste librerie ed è l’argomento che andremo a discutere nel prossimo articolo dedicato a questo fantastico mondo 🙂

Sviluppare un gioco per Android, ecco da dove partire, 4.0 out of 5 based on 5 ratings

4 thoughts on “Sviluppare un gioco per Android, ecco da dove partire

  1. GD Star Rating
    loading...

    Gentilmente, potreste pubblicare il link per il tutorial completo? Mi sembra inappropriato farci venire l’acquolina, dato che la vostra premessa è ottima, e lasciarci in balia del dubbio autodidattico.
    Grazie

  2. GD Star Rating
    loading...

    allora questa guida è molto significativa per chi ne sa già qualcasa  ma non molto completa per chi non ne sa molto e vuole creare un gioco per android ecco io ne so abbastanza su queste cose ma vorrei sapere una cosa sul motore grafico la guida dice di scegliere libGDX ma da come mi dice non sembra essere un motore grafico ma dice che è un framework quindi vorrei sapere se libGDX contiene anche il motore grafico grazieeeeee

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Top