Sei in
Home > Android > Guide > Confronto Schermi Retina e Amoled, facciamo chiarezza tra le varie tipologie.

Confronto Schermi Retina e Amoled, facciamo chiarezza tra le varie tipologie.

Oggi vogliamo proporvi un’ interessante articolo informativo riguardante i vari tipi di display che trovate sugli smartphone moderni. Mi spiego meglio, tutti voi avrete sentito parlare di LCD, Amoled, Retina Display, plasma, ma sapete realmente cosa sono? Sapete che differenza c’e tra il “celeberrimo” Retina display e un SuperAmoled Plus? Bene continuate a leggere!

Partiremo con il chiarire quali sono i differenti tipi di schermo per poi affrontare il vero argomento dell’articolo che si basa su una comparazione più stretta tra: Retina VS SuperAmoled Plus.

In linea di massima possiamo dire che gli schermi che vediamo nella vita di tutti i giorni si dividono in tre grandi famiglie (che conosciamo tutti):

  • OLED: Stanno sostituendo gli schermi LCD con la sola differenza che gli schermi OLED hanno un costo molto elevato e durano molto meno rispetto agli LCD classici
  • LCD (cristalli liquidi): Ne sono un esempio i vostri cellulari, i televisori, mp3 ecc… Il Retina Display di Apple non è altro che uno schermo LCD un po’ particolare.
  • Plasma (PDP): Vengono utilizzati specialmente nelle TV in quanto presentano caratteristiche grazie alle quali possono essere prodotti in grandi dimensioni (appunto televisori) e sopratutto durano molto tempo.

Quindi ora che abbiamo visto queste grandi famiglie di schermi andiamo ad analizzare un po’ più a fondo, scoprendo una “nuova” famiglia: quella degli schermi a LED e degli OLED. Tramite il web sono riuscito a trovare questa ottima spiegazione ad entrambi:

“Oled è un pixel costituito da un Led che emette una sua luce. Più pixel formano una barra, o una qualunque immagine.”

“Tv a Led significa che la retroilluminazione del pannello Lcd è fatta da tanti led disposti uniformemente e non da una lampada a fluorescenza messa ortizzontale in basso che diffonde la sua luce lungo il pannello Lcd.”

“Quindi la luminosità di un Tv a Led è più uniforme di uno classico ed ha un maggiore angolo visivo: cioè i colori e la luminosità non variano se si guarda lo schermo da un lato anziché da davanti.”

Avviciniamoci sempre di più al succo del discorso, verso i “figli” dello schermo OLED ovvero AMOLED e PHOLED. Nel nostro caso, ci soffermiamo solo sull’ AMOLED:

Uno shcermo AMOLED ha una frequenza di aggiornamento molto maggiore rispetto a quella degli OLED ma la cosa più importante e che consuma meno. Inoltre a livello “tecnico-estetico” sono più sottili, leggeri e robusti. Lo svantaggio principale è che uno schermo AMOLED dura poco, in quanto i materiali da cui e formato subiscono un veloce deterioramento.

Ancora un altro approfondimento per capire le sottofamiglie dell’ AMOLED:

  • AMOLED CBD: Non ci soffermiamo più di tanto, ma possiamo dirvi che e stato creato da Nokia, ed è probabilmente lo schermo che gestisce meglio il nero, dando ad esso maggior profondità.
  • Super AMOLED: La tecnologia Super Amoled prodotta da Samsung serve a risolvere il problema dell’ esposizione alla luce solare. Inoltre questo schermo consuma meno ed è leggermente più brillante rispetto al normale Amoled.
  • Super Amoled Plus:  il Super Amoled Plus presenta il 50% in più di sub-pixel. Il ché significa maggior nitidezza e maggior brillantezza dei colori, anche sotto la luce del sole. E’ l’antagonista del noto Retina Display.

Ora vi chiederete, perché questa lezione sui display? Tutto questo perché vi serve a capire le differenze sostanziali tra un Retina Display e il SuperAmoled Plus. Andiamo a scoprire insieme tutto ciò prendendo in considerazione la densita (pixel per pollice).

Cosa e un Retina Display?

Un Retina display e uno schermo con una densità di 326 dpi, che va oltre i “normali” 300 dpi che vengono definiti essere il massimo che l’occhio umano può distinguere. Rendendo cosi una qualunque cosa abbia una densità superiore praticamente perfetta e indistinguibile da un oggetto reale. Quindi non e nulla di speciale e non e nemmeno una nuova tecnologia.

SuperAmoled Plus

Il SuperAMOLED Plus di Samsung e nato per risolvere un problema che presentano i normali schermi SuperAmoled, ovvero la condivisione dei pixel. In poche parole i pixel del display sono in parte condivisi (1/3) fra di essi e questo, oltre a provocare dei brutti effetti visivi (nell’inclinazione del display e nei contorni delle scritte) falsa la densità dei display. Questa tecnologia e chiamata PenTile. Uno schermo Plus quindi non ha pixel condivisi.

Riassumendo possiamo dire che lo schermo in SuperAmoled Plus è di ottima qualità, nonostante la sua densita sia lontana da quello del Retina Display di Apple.

Confronto Schermi Retina e Amoled, facciamo chiarezza tra le varie tipologie., 4.2 out of 5 based on 5 ratings
Top