Sei in
Home > GNU/Linux > Installazione dei driver video Catalyst 12.1 su Fedora 16

Installazione dei driver video Catalyst 12.1 su Fedora 16

A più di due settimane dal rilascio ufficiale dei Catalyst 12.1 per sistemi operativi linux, non è ancora disponibile un pacchetto ufficiale dei famosi RPM Fusion di Fedora 16, che come molti sapranno si occupano di fornire, tra l’altro, pacchetti precompilati per software e driver “non-free”. Infatti, Fedora sconsiglia l’uso di software proprietario, e per tanto i repository ufficiali non forniscono tali pacchetti. L’installazione dei Catalyst 12.1 però, sta spingendo molti utenti a non attendere l’uscita dei pacchetti “ufficiali”, in quanto sia la precedente versione dei Catalyst, sia i driver “open” (non proprietari), non permettono un uso adeguato della nuova versione del desktop-environment preferito dai fedoriani: Gnome 3. Per molti modelli di schede video ATI, infatti, Gnome 3 presenta numerosi malfunzionamenti, quali riavvii improvvisi dell’interfaccia grafica e crash di sistema. Utilizzando i driver open, certi modelli ATI non riescono nemmeno ad avviare Gnome 3 in modalità standard, ma parte in automatico la cosidetta modalità “Fallback”, ovvero la modalità di ripiego, che assomiglia molto a Gnome 2.

La nuova versione dei Catalyst ha migliorato parecchio la compatibilità delle schede video in questione con Gnome 3, ma va comunque detto che ci sono ancora alcuni problemi, che speriamo vengano risolti dal prossimo aggiornamento.

Attenzione: l’installazione dei driver proprietari senza l’uso di pacchetti precompilati comporta un problema. Infatti, non utilizzando kmod (kernel driver module), ad ogni aggiormento del kernel i driver non saranno più compatibili con quest’ultimo, e sarà necessario reinstallarli. Si consiglia pertando di disinstallarli prima di ogni aggiornamento del kernel.

Vediamo nel dettaglio come installare i nuovi Catalyst 12.1 su Fedora 16:

I driver sono disponibili per il download al seguente link in un’unica versione sia per sistemi a 32 che a 64 bit.

Per prima cosa occorre ottenere i privilegi di root con il comando ‘su’:

# su

Dopodichè è consigliabile aggiornare il sistema, in modo da avere l’ultima versione del kernel disponibile:

# yum update

Occorre poi installare alcuni pacchetti necessari all’installazione dei driver:

# yum install kernel-devel kernel-headers gcc gcc-c++

Solo per i sistemi a 64 bit occorre anche eseguire:


# yum install glibc-devel

A questo punto ci spostiamo nella cartella dove è stato scaricato il file contenente i driver, lo rendiamo eseguibile e lo lanciamo nella shell:

 

# chmod +x amd-driver-installer-12-1-x86.x86_64.run

# sh ./amd-driver-installer-12-1-x86.x86_64.run

 

Ora è sufficiente seguire l’installazione guidata. Scegliamo l’installazione di default e attendiamo la fine del processo.

Per essere sicuri del buon esito dell’installazione apriamo il file \usr\share\ati\fglrx-install.log con un qualsiasi editor di testo, e assicuriamoci di vedere la scritta:

 

build succeeded with return value 0
duplicating results into driver repository…
done.

 

Per configurare i driver occorre creare un nuovo file xorg.conf, quindi diamo il comando:

 

# aticonfig –initial -f

 

Se tutto è andato a buon fine, riavviamo il sistema.

Per ottenere un miglior risultato, è consigliabile modificare una variabile di ambiente delle librerie grafiche clutter che usa Gnome 3. Per farlo, creiamo il file fix-shell.sh nella cartella /etc/profile.d, e inseriamo la riga “export CLUTTER_VBLANK=none” (senza apici).

Dopo aver riavviato nuovamente il sistema, Gnome 3 dovrebbe funzionare molto meglio di prima.

Come accennato prima, potrebbe essere necessario disinstallare i driver. Per farlo, è sufficiente, dopo aver ottenuto i privilegi di root, inserire il comando:

 

# sh /usr/share/ati/amd-uninstall.sh

 

In seguito reimpostiamo i driver open:

 

# yum reinstall mesa-libGL

 

Come ho già sottolineato prima, questi driver non funzionano alla perfezione, ma hanno ancora alcuni bug, e almeno in alcuni casi si verificano ancora riavvi improvvisi dell’interfaccia grafica. In ogni caso, l’installazione di questi driver permette in primo luogo di utilizzare a pieno le potenzialità di Gnome 3, e tra l’altro di usufruire dell’accelerazione 3D.

Installazione dei driver video Catalyst 12.1 su Fedora 16, 5.0 out of 5 based on 1 rating
Top