Sei in
Home > GNU/Linux > Crittografare i nostri documenti condivisi con Seahorse su Ubuntu

Crittografare i nostri documenti condivisi con Seahorse su Ubuntu

seahorse_pgpQuesto è un altro argomento che mi sta particolarmente a cuore: la sicurezza dei nostri dati.
In questo articoletto vi spiegherò come proteggere i nostri documenti seppur condividendoli con altri.
Per criptare un documento innanzitutto dobbiamo scegliere un algoritmo di crittografia, successivamente un programmino che ci permetta di applicare quell’algoritmo ai nostri documenti.
L’algoritmo di crittografia che ho scelto è il cosiddetto RSA, che fa uso di due chiavi, una pubblica ed una privata; quella pubblica è quella che utilizzerà chi vorrà inviarvi un file criptato, quella privata la userete voi per decriptare il file. Per il momento non parlerò in dettaglio di questo algoritmo ma lo farò in un successivo articolo.
Il programmino per implementarlo/utilizzarlo è Seahorse (ovviamente è un’interfaccia grafica, da linea di comando abbiamo gpg).
Innanzitutto installate Seahorse, anche se nelle ultime distro di Ubuntu dovrebbe essere già installato di default:

sudo apt-get install seahorse

Ma non è tutto: per le distro fino alla 11.04 dovete installare anche il pacchetto seahorse-plugins, che invece per la 11.10 non si trova nei repository quindi dovete aggiungerlo manualmente:

-> 11.04
sudo apt-get install seahorse-plugins

11.10
sudo add-apt-repository ppa:mdeslaur/testing
sudo apt-get install seahorse-plugins

Questi plugins non sono necessari ma decisamente simpatici in quanto vi permettono di crittografare un documento semplicemente cliccando sul file con il pulsante destro e selezionare Cifra che è appunto la vocina che fanno comparire, altrimenti dovreste farlo da riga di comando con gpg.
Una volta installato tutto il necessario troverete il collegamento nel menu Applicazioni -> Accessori o in Sistemi -> Amministrazione sotto la voce Password e chiavi di cifratura, dipendentemente dalla distro che state utilizzando.
Dopodichè dobbiamo generare la chiave. Aprite Seahorse, selezionate Nuovo -> Chiave PGP e seguite la procedura guidata. Una volta che la chiave è stata generata la dovete pubblicare, altrimenti non serve a un tubo. Per fare questo selezionate il tab Chiavi personali, selezionate la chiave che dovete pubblicare, poi dal menu principale andate su Modifica -> Preferenze e selezionate il server su cui volete pubblicare la chiave; successivamente, sempre dal menu principale selezionate Remoto -> Sincronizza e pubblica chiavi -> Sincronizza.
Bene, siamo a metà dell’opera.
Ora, se volete che un vostro amico vi invii un file criptato dovete comunicargli la vostra chiave pubblica, che potrà trovare certo nei server ma potete anche comunicargliela voi in quanto questo algoritmo funziona a chiave asimmetrica. Per fare questo aprite di nuovo Seahorse -> Chiavi personali, selezionate la chiave che volete comunicare, cliccate con il pulsante destro e selezionate Esporta; il file così generato sarà quello che trasmetterete al vostro amico il quale, se utilizza Seahorse anch’egli, basta che avvii il programma e selezioni dal menu principale File -> Importa.
Siamo alla fine… lo so, è un po’ lunghetta la faccenda ma è meglio non tralasciare nulla, soprattutto con queste cose un poco arzigogolate.
Ora, se volete condividere/inviare un file con il vostro amico cliccateci sopra con il pulsante destro, selezionate Cifra, si aprirà Seahorse… a questo punto non dovete selezionare la vostra chiave bensì quella pubblica del vostro amico che vi avrà preventivamente comunicata/inviata e che voi avrete importata.
Per decriptare invece un file che vi è stato inviato, dal menu del pulsante destro selezionate Decifra ed in questo caso utilizzerete la vostra chiave.
La prossima volta vi spiegherò il meccanismo di questo tipo di crittografia.

 

Crittografare i nostri documenti condivisi con Seahorse su Ubuntu, 4.6 out of 5 based on 5 ratings
$accesspress_mag_show_footer_switch = of_get_option( 'footer_switch', '1' ); $accesspress_mag_footer_layout = of_get_option( 'footer_layout' ); $accesspress_mag_sub_footer_switch = of_get_option( 'sub_footer_switch', '1' ); $accesspress_mag_copyright_text = of_get_option( 'mag_footer_copyright' ); $accesspress_mag_copyright_symbol = of_get_option( 'copyright_symbol', '1' ); $trans_top = of_get_option( 'top_arrow', 'Top' ); if( empty( $trans_top ) ) { $trans_top = __( 'Top', 'accesspress-mag' ); } ?>