Sei in
Home > GNU/Linux > Arch Linux > Guida dettagliata all’installazione di Arch Linux: parte 2

Guida dettagliata all’installazione di Arch Linux: parte 2

Abbiamo concluso la prima parte installando i pacchetti base di Arch, in questa seconda parte vedremo come configurare il sistema e rendere avviabile (solamente in testuale). Nella terza e ultima parte vedremo come installare i driver per le schede video ATI e Nvidia e installeremo finalmente l’interfaccia grafica.

Eseguiamo il boot dalla chiavetta USB nella quale avevamo scritto Arch e appena ci si presenta davanti un terminale di gitiamo loadkeys it per avere la tastiera in italiano e impostiamo la lingua italiana, digitiamo nano /etc/locale.gen scorriamo la lista fino alla riga #it_IT.UTF-8 e decommentiamola eliminando #, premiamo “Ctrl + o”, salviamo con “Invio” e premiamo “Ctrl + x” per uscire. Adesso montiamo la partizione di Arch che avevamo fatto digitanto mount /dev/sda2 /mnt

 

FSTAB

Generiamo la tabella del file system genfstab -U -p /mnt >> /mnt/etc/fstab , apriamo il file nano /mnt/etc/fstab e dovremo vedere una riga di questo tipo 

chi ha un hard disk dovrà solamente assicurarsi che il numero in fondo a destra sia 1 chi invece ha un SSD scriva al posto di “rw,relatime,data=ordered” discard,noatime Adesso entriamo nella partizione montata, per farlo digitiamo arch-chroot /mnt

 

LINGUA E TIMEZONE

Fin’ora abbiamo impostato la lingua e la tastiera italiana solo sul terminale della chiavetta USB, per impostare definitivamente la tastiera in italiano sulla nostra partizione modifichiamo il file vconsole nano /etc/vconsole.conf e scriviamo queste due righe
KEYMAP=it
FONT=Lat2-Terminus16

Per impostare definitivamente la lingua italiana diamo il comando nano /etc/locale.gen scorriamo la lista fino alla riga #it_IT.UTF-8 e decommentiamola eliminando #, chiudiamo il file e digitiamo in ordine questi comandi(uno alla volta):

locale-gen
echo LANG=it_IT.UTF-8 > /etc/locale.conf
export LANG=it_IT.UTF-8

Per una corretta gestione dell’ora dobbiamo è necessario impostato il fuso orario (timezone) così che il sistema possa sapere in quale parte del mondo si trova, per farlo digitiamo ln -s /usr/share/zoneinfo/Europe/Rome /etc/localtime e impostiamo l’orologio di sistema hwclock –systohc –utc

 

ROOT, HOSTNAME E UTENTI

– per impostare la password di root digitate passwd, verrà chiesta la password e la conferma

– impostare l’hostname, ovvero il nome del pc,

echo ilvistrohostname > /etc/hostname

– creare un nuovo utente

useradd -m -g users -G wheel,storage,power -s /bin/bash ilvostroutente

– aggiungere la password all’utente passwd ilvostroutente

– eliminare utenti userdel -r ilvostroutente

 

CONNESSIONE INTERNET

Prima di tutto è necessario installare il Network Manager tramite il comando pacman -S networkmanager

Per effettuare una connessione ad internet all’avvio della partizione,

– se si ha intenzione di usare il cavo ethernet è necessario abilitare al boot il servizio apposito con questo comando

systemctl enable dhcpcd@eth0.service

– per connettersi a reti wireless è necessario installare alcuni pacchetti

pacman -S wireless_tools wpa_supplicant wpa_actiond dialog

 

CONFIGURAZIONE DI PACMAN

Pacman è il gestore dei pacchetti di Arch, con questo sara possibile installare, aggiornare e rimuovere pacchetti, vedremo in un altro articolo tutti i suoi comandi nello specifico, per ora basti sapere che:

pacman -S “nome del pacchetto” -> installa un pacchetto

pacman -R “nome del pacchetto” ->  rimuove un pacchetto

pacman -Syu -> aggiorna i pacchetti installati

Per modificare la configurazione di pacman apriamo il file nano /etc/pacman.conf chi ha un pc a 64 bit deve abilitare, togliendo i cancelletti,  la ropo [multilib] per essere in grado di eseguire sia applicazioni a 32 bit che a 64 bit. Inoltre è bene aggiungere la repo di yaourt aggiungendo queste due righe:
[archlinuxfr]
Server = http://repo.archlinux.fr/$arch
CONFIGURAZIONE DEL GRUB

Finalmente siamo giunti all’installazione del grub che ci permettterà di avviare la nostra partizione con Arch all’avvio del pc. Digitiamo questi tre comandi (uno alla volta):

pacman -S grub-bios
grub-install –target=i386-pc –recheck /dev/sda
cp /usr/share/locale/en\@quot/LC_MESSAGES/grub.mo /boot/grub/locale/en.mo

Se nel pc è presente anche Windows, è necessario installare os-prober con il comando pacman -S os-prober , questo aggiungerà Windows al grub così all’avvio del pc potremo scegliere quale sistema operativo avviare tra i due.

Ora possiamo generare il file di configurazione del grub: grub-mkconfig -o /boot/grub/grub.cfg

 

CONCLUSIONE PARTE 2

Abbiamo finito, digitiamo exit per usire dalla partizione, umount /mnt per smontare la partizione e infine reboot.

Al riavvio avrete davanti il grub, scorrendo con le freccie potrete scegliere se avviare Linux o Windows, alla prossima!

Guida dettagliata all'installazione di Arch Linux: parte 2, 5.0 out of 5 based on 5 ratings
Top