Sei in
Home > Gaming > Pokémon Sole e Luna: info e considerazioni

Pokémon Sole e Luna: info e considerazioni

pokemon sole e luna info e considerazioni

Manca ancora un bimestre abbondante all’uscita di Pokémon Sole e Luna, come mai parlarne proprio ora? La quantità di materiale con cui Nintendo è ormai consona viziarci è meritevole di un approfondimento e, perché no, anche qualche considerazione personale non guasta!

Doverosa premessa: per chi scrive, questa settima generazione è quella che forse, dai tempi dell’annuncio di Pokémon Diamante e Perla, colpisce maggiormente in positivo. Nulla da togliere a Pokémon Bianco/Nero e X/Y che, a loro modo, hanno sicuramente contribuito ad una costante evoluzione del brand – devo però ammettere che la regione di Alola mi ha davvero conquistato e continua a farlo ad ogni nuovo annuncio, dal mostriciattolo peculiare ad una combinazione di tipi che magari si sperava annunciassero ormai da tempo, alla rivoluzione del concetto base di viaggio da allenatore e delle sfide da affrontare durante il proprio percorso di crescita. Insomma, un vero e proprio successo ancora prima di arrivare sugli scaffali dei negozi. Ma c’è qualcosa che, anche se con fare estremamente capillare e difficile da interpretare, confesso mi fa sentire spesso turbato.

Il recente Nintendo Direct ci ha dato l’immancabile assaggio di appena due minuti con alcune novità come Rattata nella sua Forma Alola e la Mossa Z peculiare di Snorlax, ed è stato confermato proprio in queste ore che ci sarà da aspettarsi un nuovo carico di informazioni nella giornata di martedì. Aggiungiamoci l’anteprima del nuovo numero di CoroCoro che esce di lì a pochi giorni e perché no, anche qualche leak pescato su reddit: le informazioni riguardanti Pokémon Sole e Luna non sono di certo distribuite col contagocce! Il che, ironicamente, inizio a pensare sia la causa della mia leggera malinconia. Ad oggi sono stati rivelati circa una quarantina di pokémon di settima generazione e, volendo dare per buona la teoria secondo cui il nuovo pokédex ammonterebbe a circa 120 nuovi mostriciattoli, significa essere già conoscenza di un terzo dell’elenco. La campagna pubblicitaria in questo caso è doverosa e Nintendo non è certo in errore ad alimentare l’interesse comune con rivelazioni ed anteprime, perché bisogna ricordare che si tratta pur sempre di un’azienda e che c’è un profitto da realizzare: non posso fare a meno di chiedermi se ci sia un confine oltre il quale tale pratica possa divenire controproducente. Il timore è che, essendo ancora agli inizi di settembre, potremmo arrivare al giorno d’uscita con una conoscenza inerente alla regione di Alola tale da non generare più quel senso di sorpresa che dovrebbe esserci nello scoprire una nuova specie di pokémon, l’obiettivo del team malvagio, i luoghi in cui i leggendari vorranno metterci alla prova. In breve, sembra venire a mancare quel senso di magia che caratterizza l’avventura stessa. Parte della responsabilità, perché colpa non mi sento di poterla definire, potrebbe forse essere attribuita a noi, anche se in realtà l’ipotesi non mi convince più di tanto. Potremmo sì distaccarci dai media e non venire a conoscenza degli annunci, ma ha davvero senso? L’abbandono temporaneo di internet e affini non è a mio avviso una soluzione, in quanto non si tratta neanche di spoiler, ma di anteprime ufficiali che giungono a noi proprio dalle mani della Grande N.

Continuo ad essere fiducioso in questa generazione e sono sicuro che potrà offrirmi tanto, anche più di quanto penso! Sono solo un po’ rammaricato dal pensiero che forse, in fondo, avrei voluto scoprire cose come l’ispirazione dietro al design degli starter o emozionarmi per un pokémon che ricorda un castello di sabbia mentre portavo avanti la mia avventura, e non prima di averla ancora iniziata. Uno dei miei ricordi più vividi e preziosi inerenti al mondo Pokémon è la scoperta della Torre dei Cieli in Zaffiro, quella torre che prima lì avrei giurato non ci fosse! E per giunta, in cima c’era una sorta di incrocio tra un serpentone e un drago, mi faceva un po’ paura il suo verso. Ricordo davvero bene quel principio di ingenua paura che si tende a provare di fronte a qualcosa di ignoto. E chi l’avrebbe mai detto, oggi a Rayquaza gli voglio un mondo di bene ed è tra i miei pokémon preferiti di sempre!

Voi cosa ne pensate? Vi spaventa la campagna di marketing un po’ aggressiva che caratterizza le recenti generazioni di Pokémon? In attesa di Sole e Luna, ci si ritrova su queste pagine!

$accesspress_mag_show_footer_switch = of_get_option( 'footer_switch', '1' ); $accesspress_mag_footer_layout = of_get_option( 'footer_layout' ); $accesspress_mag_sub_footer_switch = of_get_option( 'sub_footer_switch', '1' ); $accesspress_mag_copyright_text = of_get_option( 'mag_footer_copyright' ); $accesspress_mag_copyright_symbol = of_get_option( 'copyright_symbol', '1' ); $trans_top = of_get_option( 'top_arrow', 'Top' ); if( empty( $trans_top ) ) { $trans_top = __( 'Top', 'accesspress-mag' ); } ?>