Far Cry 3: Ubisoft’ed again




VN:F [1.9.22_1171]
VOTA L'ARTICOLO
Rating: 4.0/5 (1 vote cast)

Che dovesse uscire un terzo capitolo di Far Cry, in un certo senso era piuttosto prevedibile.

L’assenza di Crytek era invece qualcosa di difficilmente immaginabile, soprattutto considerando come Ubisoft detenga ora i diritti relativi non solo alla serie, ma anche una licenza di carattere permanente riguardo il motore di gioco, ovvero il CryEngine. E proprio Ubisoft ha messo in circolazione una corposa quantità di dettagli in merito al nuovo capitolo di una delle serie sparatutto che si discosta leggermente dal classico, tra cui trovo interessante:

1. L’integrazione del cosiddetto Dunia Engine 2 che permette un nuovo e profondo livello di interazione con l’ambiente che ci circonda. Questo comporta una diretta connessione tra personaggio, mezzi di trasporto, oggetti e quant’altro.

2. Utilizzo degli effetti climatici. Non solo: se da un lato si potranno sfruttare al meglio le condizioni del tempo, sarà possibile anche usufruire di un ben congegnato sistema di giorno/notte di cui approfittare per attività che vanno dalla semplice infiltrazione a missioni maggiormente dedite allo stealth. E se pensate che in Far Cry 3 sono previste location che spaziano da caverne sotterranee a veri e propri nascondigli in cui poter ritrovare tesori nascosti.

3. A proposito di dinamiche stealth, questo terzo titolo porta nella serie una maggiore enfasi. Obiettivo principale è spesso quello di passare inosservati, tant’è che avremo a nostra disposizione anche un indicatore di furtività.

4. Varietà di armi! Si tratta di uno sparatutto ed in sostanza, cos’è uno sparatutto (per quanto esso possa vantare una corposissima componente esplorativa) senza una vasta scelta di armi a disposizione del giocatore? Si parla di qualcosa come 40 diverse possibilità, per soddisfare anche i palati più esigenti. Confermata anche la presenza di veicoli tra i più disparati, fra cui jeep, aqua-scooter e deltaplani.

Ops, quasi dimenticavo- ad accompagnare un susseguirsi di missioni inerenti alla storyline principale, vi saranno (o per lo meno, questo è quanto detto dai signori Ubisoft) un numero a dir poco infinito di possibilità secondarie a cui il giocatore potrà accedere progressivamente. Insomma, un titolo che più open-world si muore. Speriamo in bene!

Far Cry 3: Ubisoft'ed again, 4.0 out of 5 based on 1 rating