Sei in
Home > Gaming > Anno 2012 la morte del single-player?

Anno 2012 la morte del single-player?

Il proliferare del genere MMO è sempre stato oggetto di polemiche e discussioni.

Si tratta di una sezione videoludica fin troppo variegata, in cui il 90% dei titoli presenti attualmente non è in grado di competere coi capostipiti che la fanno da padrone, o con le killer-application che ogni tanto scuotono il settore.

Di sicuro gli sviluppatori dei giochi di massa online sembrano concordare su qualcosa, e tale argomento è la resistenza che la modalità single-player sta esercitando nei confronti di una generazione che vede nello sharing virtuale la nuova frontiera della condivisione di gioco. Internet e videogames è stato forse il primo connubio a dare origini a questo, e a detta di persone di un certo rilievo (prendendone uno a caso, quel buon Rob Pardo che è vecchio esponente di Blizzard nonché uno dei leader nella definizione di molti dettagli tecnici). Il single player è qualcosa che sebbene tuttora sia comunque relativamente popolare, non costituisce più l’essenza stessa del videogiocare in quanto coinvolgere un amico nella vostra partita sarebbe sicuramente più entusiasmante. Opinione discutibile, soprattutto se si considera uno come il sottoscritto che passa le sue esperienze videoludiche su titoli che al 90% includono esclusivamente la campagna in singolo, da qui potete capire il grado di approvazione di tali dichiarazioni. Ma dove sta il problema principale?

Sembrerebbe che non sia la popolarità a costituire un ostacolo per i titoli in single-player.

Quel che mina la loro fruibilità su mercato, oltre che il guadagno da parte dell’azienda che ci ha lavorato, è il costo di produzione per una campagna che non contando sul multigiocatore necessita di alcuni elementi come una trama che non sia banale, un sistema di gioco profondo e ben caratterizzato, e così via. Insomma, produrre un titolo per i giocatori singoli rappresenta una forma di rischio che ora come ora, non tutti sono disposti a combattere al fine di esaltare il vero valore dei videogiochi e di questo mondo, ovvero il riuscire a far divertire il consumatore finale.

$accesspress_mag_show_footer_switch = of_get_option( 'footer_switch', '1' ); $accesspress_mag_footer_layout = of_get_option( 'footer_layout' ); $accesspress_mag_sub_footer_switch = of_get_option( 'sub_footer_switch', '1' ); $accesspress_mag_copyright_text = of_get_option( 'mag_footer_copyright' ); $accesspress_mag_copyright_symbol = of_get_option( 'copyright_symbol', '1' ); $trans_top = of_get_option( 'top_arrow', 'Top' ); if( empty( $trans_top ) ) { $trans_top = __( 'Top', 'accesspress-mag' ); } ?>