Sei in
Home > Gaming > Gamesweek 2013, il riassunto del venerdì

Gamesweek 2013, il riassunto del venerdì

Per il terzo anno consecutivo torna la Gamesweek.

Per il terzo anno consecutivo torno alla Gamesweek, dopo una prima esperienza molto positiva grazie ad un livello di organizzazione base non malaccio e la presenza di Mediaworld, ma soprattutto dei loro sconti sulle prevendite. La seconda edizione è stata per me in calo rispetto agli standard imposti dal primo anno, ma con qualche chicca in più come incontri specifici con appassionati riguardo le più svariate tematiche, dal 3D design al game-concept e tutto ciò che vi sta dietro. Quest’anno ero particolarmente interessato dalla presenza di alcuni volti noti durante il primo giorno di fiera: è così che mi ritrovo ad andarci di venerdì, storicamente la giornata meno affollata del weekend. La Gamesweek si apre con Nolan Bushnell (padre di quel Pong a cui tutti avrete giocato almeno una volta nella vita) ed offre ai suoi ospiti svariate opportunità: chi si destreggia per ricevere una copia gratuita della limited del nuovo COD, dando un esempio sbagliato ai più giovani presenti nel padiglione.

C’è chi invece è nella zona allestita da Sony per le proprie conferenze, due in particolare: Hideo Baba presente per donarci l’annuncio ufficiale riguardo l’uscita europea di Tales of Symphonia Chronicles, sia in versione standard che limited. A dargli il cambio in questa staffetta firmata Namco Bandai subentra Hiroshi Matsuyama con tanto di costume a tema per presentare il suo JJBA All-Star Battle. Viene successivamente concessa una mezz’ora di sessione autografi in cui i presenti si sono comportati decisamente meglio di quanto visto prima.

Tra i vari ed onnipresenti stand di canto e ballo (possiamo forse privarci del nostro Just Dance?) stona forse un po’ troppo vederne uno dedicato a Telecom, in una fiera incentrata sui videogiochi. Passiamo oltre. Molto carino lo spazio dedicato a Nintendo in cui i Pokémon erano di sicuro i protagonisti incontrastati e dove, tra un codice amico scambiato e qualche chiacchiera, si poteva approfittare della presenza di un Pikachu gigante per quella foto che tutti vogliono fare, ma che pochi osano. In prova il nuovo titolo del Professor Layton, Pokémon X e Y. Tornando a Sony, tra i giochi proposti in demo visti e intravisti posso citare Final Fantasy X HD, Lightning Returns, Destiny e molti altri titoli.

In conclusione: come per gli scorsi anni si tratta di una fiera che è possibile girare completamente in una mattinata, che non presenta occasioni d’oro ma affascina più per la tipologia di eventi che la caratterizza di anno in anno, come gli incontri tra appassionati e celebrità del settore.

Gamesweek 2013, il riassunto del venerdì, 5.0 out of 5 based on 1 rating
$accesspress_mag_show_footer_switch = of_get_option( 'footer_switch', '1' ); $accesspress_mag_footer_layout = of_get_option( 'footer_layout' ); $accesspress_mag_sub_footer_switch = of_get_option( 'sub_footer_switch', '1' ); $accesspress_mag_copyright_text = of_get_option( 'mag_footer_copyright' ); $accesspress_mag_copyright_symbol = of_get_option( 'copyright_symbol', '1' ); $trans_top = of_get_option( 'top_arrow', 'Top' ); if( empty( $trans_top ) ) { $trans_top = __( 'Top', 'accesspress-mag' ); } ?>