Sei in
Home > Gaming > BioShock iOS, quando l’oro non luccica

BioShock iOS, quando l’oro non luccica

bioshock iso recensione

BioShock iOS: conversione discussa e controversa sin dall’annuncio, ed è ora di tirare le somme.

Premessa: BioShock è sicuramente tra quei nomi che hanno lasciato un segno tangibile nella settima generazione videoludica, una generazione che sebbene intrisa di concetti talvolta sbagliati (come l’eccessiva smania per il comparto grafico), non ha fallito nel regalarci alcune perle che sicuramente verranno ricordate nel tempo. BioShock può essere inteso come uno sparatutto in un’epoca di sparatutto, nonostante si tratti piuttosto di un’esperienza videoludica diversa. Una vera e propria avventura, per così dire. Senza lanciarci in resoconti spoilerosi che potrebbero rovinare il gioco a coloro che fossero interessati a provarlo in futuro, diciamo che c’è una valida serie di motivi se questa conversione è venuta alla luce: un brand forte, unito ad un sempre più incalzante interesse del pubblico per i dispositivi mobile. Ma il progetto è scaduto ben presto nel ridicolo.

1. Costo proibitivo

BioShock iOS è apparso su AppStore al prezzo di 14,99€, una spesa che potrebbe senza dubbio permettervi di portare a casa il primo capitolo nella sua edizione classica per PS3/Xbox 360, e vi assicuriamo che sarebbero soldi meglio investiti. L’assurdità del prezzo è stata probabilmente recepita anche ai piani alti, ed è proprio da qualche giorno che il prezzo ufficiale del gioco è sceso ad un (poco) più onesto 9,99€, per un totale di download che conta circa 1,65GB.

2. Veste grafica oltraggiosa

Quasi ironico, se si pensa al nostro discorso riguardo l’importanza secondaria della grafica.

Purtroppo per noi, questo è il caso di un titolo di qualità preso con violenza e depotenziato in ogni suo aspetto in modo da permettere una conversione che non richiedesse troppo tempo. Il comparto grafico ha subito un downgrade notevole rispetto al progetto originale, al punto che un veterano della serie potrebbe trovarsi a rimurginare sull’effettiva bontà del titolo durante la prima sessione di gioco. Un vero peccato, perché di un porting così povero non se ne sentiva davvero il bisogno.

Riassumendo quanto detto finora in una singola frase: sconsigliamo sia ad esperti che neofiti l’acquisto di BioShock iOS, conversione imbarazzante, indirizzandovi invece sui titoli per console.

$accesspress_mag_show_footer_switch = of_get_option( 'footer_switch', '1' ); $accesspress_mag_footer_layout = of_get_option( 'footer_layout' ); $accesspress_mag_sub_footer_switch = of_get_option( 'sub_footer_switch', '1' ); $accesspress_mag_copyright_text = of_get_option( 'mag_footer_copyright' ); $accesspress_mag_copyright_symbol = of_get_option( 'copyright_symbol', '1' ); $trans_top = of_get_option( 'top_arrow', 'Top' ); if( empty( $trans_top ) ) { $trans_top = __( 'Top', 'accesspress-mag' ); } ?>